La gente si lamenta e io son muto
ma quanto freddo, quanto caldo!
osservo i tuoi capelli di velluto
chiari son gli occhi verdi di smeraldo

il busto fine sui cui è caduto
 lo sguardo timido e spavaldo
 e quindi poi io ti saluto
 soltanto con un cenno araldo

porti una giacca di nocciola
 bello il foulard che ti circonda
 copre dolcissima la gola

menrte il sorriso tenue monda
 d'erbacce la tua bella aiuola
 oh musa nobile e feconda
Annunci