Non è lo sguardo chiaro
dell’occhio tuo felino
eppure il capo inchino
al riso tuo corsaro

la luce tua di faro
del tronco nel bacino
e muovi a me vicino
degli arti un ritmo raro

misuri e poi ti curi
dei limiti del pezzo
mi giuri e mi assicuri

con ogni metro e mezzo
che puri e duraturi
non durano all’attrezzo

Annunci