Il tuo nome è Bernadette
bionda nemmeno dieci anni
lasci non senza danni
sorella e mamma predilette

la gente guardando te riflette
quanto la vita  inganni
piena invero è d’affanni
ed il diman poco promette

ma una regista arguta
lacrime dispensa
quando del film la pellicola

spiega la vita perduta
eppure intensa
il dramma che non svicola